In Olanda la strada che si illumina da sola

In Olanda la strada che si illumina da solaAvreste mai immaginato di guidare lungo una strada che si illumina da sola? Provate a visualizzare la scena: state percorrendo uno di quei tratti stradali isolati e lontani dai centri abitati, senza alcun sistema di illuminazione artificiale, dopo il crepuscolo e, a un tratto, vi trovate a percorrere una strada con linee di mezzeria fluorescenti che brillano davanti ai vostri occhi.

Questo è proprio ciò che potrebbe accadervi nel caso in cui vi troviate lungo la strada nazionale N329 in Olanda.

Di cosa si tratta?
La strada che si illumina da sola nasce dalla collaborazione tra lo studio di architettura olandese Roosengaarde con una società di costruzioni stradali olandese. L’ideatore Daan Roosegaarde ha valutato quanto costosi e poco ecologici fossero i dispositivi d’illuminazione attualmente in uso… e la lampadina si è accesa!

Dall’idea alla realizzazione il passo è stato breve: un pigmento foto – luminescente da utilizzare per colorare le linee di mezzeria della strada. Grazie a questo pigmento le linee che delimitano carreggiate e corsie “si caricano” di luce solare durante il giorno e brillano durante la notte.

Per ora questa “Route 66” del futuro è percorribile su un tratto della strada nazionale N329, nei pressi di Oss. Si tratta di 500 metri sperimentali, che si auspica siano il punto di partenza per una diffusione su larga scala.

I vantaggi di questa nuova tecnologia sono, infatti, numerosi: dal risparmio energetico al contenimento dei costi di manutenzione. Soprattutto: la segnaletica orizzontale fluorescente renderà la guida notturna molto più sicura.

Nel frattempo nello Studio Roosegaarde si continuano a macinare idee: dal pigmento che visualizza i segnali sull’asfalto ghiacciato, alla corsia di emergenza che ricarica le auto elettriche.

Sognar non nuoce, soprattutto quando le idee innovative sono al servizio della sicurezza e dell’ambiente. In fondo i “sogni son desideri di felicità”.