Tradire il partner: in auto è meglio per un italiano su 5

Per molti automobTradire il partner in auto è meglio per un italiano su 5ilisti l’auto è come una seconda casa o forse sarebbe più opportuno dire come un albergo! Eh sì perché  da una recente indagine condotta dal Centro Studi e Documentazione Direct Line è emerso che per il 19% degli intervistati la macchina è il luogo ideale per tradire il partner . Addio alle camere d’hotel che cedono il posto, in classifica, ai sedili posteriori delle automobili!

Perché l’auto

Il sondaggio, effettuato su un campione di mille persone tra i 18 e 64 anni, rivela che la scelta è per lo più dettata dal caso (36%), ma anche l’età anagrafica ha la sua rilevanza: l’auto, infatti, è spesso una scelta obbligata per i giovani intervistati (29%) che, all’insegna del motto “poca spesa, massima resa”, sono alla ricerca di un posto economico per godere della loro intimità. C’è poi un 20% degli intervistati che confessa di essere stato travolto dall’urgenza della passione e, nel 10% dei casi, di aver reputato l’auto come luogo più sicuro per non farsi “pizzicare” dal partner. Solo il 4% ritiene che l’auto sia il luogo romantico d’eccezione per l’amore clandestino.

Come luogo sicuro (forse)

Dall’indagine emerge, inoltre, che la macchina è considerata un luogo sicuro per le scappatelle: nel 91% dei casi, infatti, il tradimento in auto non è stato scoperto. Attenzione però a non abbassare la guardia: il 3% degli intervistati rivela non solo di essere stato beccato in flagrante, ma di aver addirittura subito danni all’auto per la vendetta del partner. Di questi, il 2% ammette che la scoperta sia avvenuta per aver prestato poca attenzione e di aver lasciato tracce inequivocabili. Sarà forse anche per questo motivo che in auto si litiga di più?. In ogni caso consigliamo ai potenziali fedifraghi l’acquisto della copertura atti vandalici. Non si sa mai!

Dove si va

Quali sono le “mete” privilegiate per il tradimento in auto? Diciamo che si fa di necessità virtù: il 56% degli intervistati sceglie in genere un posto appartato, il 31% preferisce la campagna, lontano da casa e da occhi indiscreti; il 12% non rinuncia al romanticismo prediligendo luoghi panoramici, magari vicino a un belvedere.

C’è poi un 1% che ama il rischio e preferisce chiudersi nell’oscurità del proprio box. Suggeriamo, a chi appartiene a questa categoria, di non tenere nulla in box se non l’auto; la legge di Murphy è sempre in agguato: chissà mai che il vostro partner decida proprio quel giorno di rimettere quei pattini polverosi abbandonati in box da anni?