Tutti i post nella categoria: Storie

Idee regalo per automobilisti

Idee regalo per automobilistiIl Natale si sta avvicinando a passi da gigante e non hai ancora completato la lista dei regali da fare? Nessun problema, ti aiutiamo noi. Ecco alcune idee di regalo per i tuoi amici automobilisti.

Per gli sbadati

Sicuramente avrai anche tu qualche amico/a particolarmente sbadato: hai presente le scene di donne e uomini che svuotano tasche, borse, marsupi alla ricerca disperata delle chiavi per aprire l’auto? Ecco un regalo utile: si tratta di un portachiavi rintracciabile che, collegato tramite smartphone, permette di visualizzare l’esatta posizione del portachiavi.

Per gli sportivi

Che ne pensi di un porta sci magnetico.  Nulla di impegnativo poiché non è richiesta alcuna installazione, è sufficiente fissare il porta sci sul tetto e il gioco è fatto: i potenti magneti faranno il resto. Un’unica precauzione: accertati che l’auto del tuo amico sportivo non abbia il tetto panoramico.

Per gli amanti del fai da te

Avrai sicuramente amici automobilisti convinti del mantra “se lo può fare lui, lo posso fare anch’io” e se il lui in questione dovesse essere un gommista ecco il regalo giusto: un manometro digitale, in grado di misurare con precisone la pressione delle gomme.

Per i maniaci del controllo

Se la natura non li ha dotati di cento occhi, si può compensare con microcamere, in grado di monitorare ciò che avviene all’esterno della vettura oppure all’interno sui sedili posteriori. La seconda soluzione è particolarmente indicata nel caso il vostro amico abbia bambini; la telecamera, infatti, può essere posizionata in modo tale da trasmettere le immagini in diretta su un monitor installato vicino al guidatore, in modo da tenere sempre sotto controllo i baby passeggeri.

Per gli iper apprensivi

Al grido “non capita, ma se capita” ecco un regalo utile per gli amici automobilisti apprensivi: un carica batterie in grado di mantenere la batterie dell’auto sempre efficienti, particolarmente utile nei mesi freddi.

Per gli iper connessi

Smartphone, tablet, smartwatch e chi più ne ha più ne metta. Per gli amanti della tecnologia potrebbe essere utile uno sdoppiatore di porte USB per poter collegare e ricaricare qualunque device. In questo caso suggeriamo di scrivere nel bigliettino d’auguri: ricordati di non distrarti alla guida.

 

 

Suggerimenti per risparmiare carburante

Il carbCome risparmiare sul carburanteurante è una voce importante del bilancio di molte famiglie. L’auto è diventata una sorta di appendice del nostro corpo: la utilizziamo per andare al lavoro, per fare la spesa, per accompagnare familiari e amici, per il tempo libero. Insomma un’alleata insostituibile per ottimizzare il tempo, ma anche una spesa considerevole che influisce sulle nostre disponibilità finanziarie. Un pieno di benzina costa mediamente 60/70 euro, una cifra importante per i nostri portafogli. Come risparmiare su questa voce di bilancio?

Ecco qualche utile suggerimento per ridurre i consumi di carburante.

Stile di guida

Uno degli aspetti più importanti, al di là delle performance tecniche della tua vettura, è lo stile di guida. Per intenderci la cosiddetta “guida sportiva” comporta un aumento del consumo di carburante. Un suggerimento è quello di guidare il più possibile a velocità costante, senza mandare troppo su di giri il motore, riducendo al minimo le frenate brusche e le altrettanto brusche accelerazioni.

Questo stile di guida ti permetterà di risparmiare non solo sul carburante, ma anche sui costi di manutenzione dell’auto, pastiglie dei freni e pneumatici.

In generale un auto ben manutenuta ottimizza le prestazioni e riduce gli sprechi anche di carburante. Questo vale in particolare quando si parla di gomme: controllare la pressione delle gomme è una buona abitudine, non solo in termini di sicurezza stradale, ma anche di risparmio di carburante. Basti pensare che pneumatici sgonfi producono un maggior attrito con la strada, aumentando i consumi di circa il 3%.

Riscaldamento

Il primo freddo è arrivato e, ammettilo, trovare un clima accogliente in auto è una coccola irrinunciabile. Attenzione però alle mezze misure: se la temperatura esterna è vicina allo zero, inutile e controproducente avere in auto una temperatura tropicale. Innanzitutto per la tua salute, ma anche per il tuo portafoglio. Una temperatura eccessiva e non adeguata può influire fino al 25% sul consumo del carburante.

Un ultimo consiglio: per risparmiare sul carburante valuta sempre l’opportunità di andare a piedi. A volte è difficile rinunciare alla comodità, ma ne vale la pena: per la tua salute e per il tuo portafoglio.

Donne al volante non più pericolo costante

Donne al volanteE’ ora di sfatare un falso mito: le donne al volante non sono più un pericolo. Non lo diciamo noi; lo rivelano i numeri ufficiali pubblicati nei mesi scorsi dal Ministero dei Trasporti, relativamente alla perdita dei punti patente.

Dall’indagine emergono alcuni dati interessanti e su cui è utile fare una riflessione.

Punti patente

In 14 anni di patente a punti sono più di 20.000 gli automobilisti in Italia che hanno male amministrato il loro portafoglio punti patente e sono stati costretti ad affrontare nuovi esami. Di questi circa 4.000 in Lombardia, circa 2.200 in Campania e poco meno di 1.800 in Piemonte.

Il Codice della Strada prevede decurtazioni di punti differenti a seconda dell’entità dell’infrazione, fino ad arrivare a togliere ben 10 punti in casi di particolare gravità, come eccesso di velocità superiore ai 60 km/h, retromarcia in autostrada, utilizzo improprio della corsia d’emergenza. Ci sono poi casi di più lieve entità che però, se reiterati nel tempo, possono azzerare il portafoglio punti e questo vale, in particolar modo, per le distrazioni alla guida, di cui molti di noi sono vittime e carnefici.

Le donne al volante sono più virtuose

Ma i numeri ci dicono altro: le donne sono più virtuose nell’amministrazione dei punti patente. Secondo un’analisi condotta da Facile.it, sulla base dei dati del Ministero dei trasporti, emerge che solo lo 0,01% delle donne hanno 0 punti sulla patente contro una media maschile decisamente più alta (0,08%). La conferma sulla virtuosità del gentil sesso arriva anche se guardiamo i dati da un altro punto di vista: il 57.8% delle donne ha raggiunto il massimo credito di punti disponibile sulla patente, mentre gli uomini sono solo il 47.9%.

Questo trend è confermato inoltre dalla ricerca “donne e auto aziendali” condotta dal Corporate Vehicle Observatory di Arval in collaborazione con Econometrica. Da questa indagine emerge che il tasso di sinistrosità delle donne che utilizzano auto aziendali risulta inferiore rispetto a quello degli uomini.

Lungi da noi istigare una “battaglia sui sessi” ci sembrava corretto evidenziare un trend in controtendenza rispetto all’antico adagio “donne al volante, pericolo costante”.

Uomo avvisato…..

 

Pagina 1 di 1212345...10...Ultima »