Pokémon Go: attenzione alla sicurezza stradale

Pokemon GoPotevamo esimerci dall’affrontare anche noi il tormentone dell’estate? Non stiamo parlando di “Andiamo a comandare”, ma della moda che sta impazzando tra giovani e meno giovani: i Pokémon Go, l’App Nintendo che sta spopolando in tutto il mondo.

Vi chiederete “cosa c’entrano questi ricercatissimi mostricciattoli con Direct Line”? Teoricamente nulla, capita però che la realtà trascenda la fantasia. Ecco quindi che il gioco virtuale si è trasformato, suo malgrado, in un vero e proprio problema per la sicurezza stradale.

Sorvoliamo sulle regole e lo scopo del gioco, immaginiamo ne abbiate le Poke Ball piene, vi basti sapere che questa App rappresenta una fonte di distrazione pericolosa non solo per gli automobilisti, ma anche per pedoni e ciclisti che, troppo impegnati a catturare i personaggi immaginari, abbassano drasticamente la soglia di attenzione necessaria per circolare e camminare in sicurezza sulle strade e nell’ambiente circostante.

Il fenomeno sta diventando talmente virale che il Codacons ha lanciato l’allarme circa i rischi potenziali e concreti derivanti dall’utilizzo di questa App durante la guida dell’auto.

La preoccupazione è unanime, i dati sugli incidenti stradali del 2015, pubblicati recentemente, hanno visto una preoccupante impennata, rispetto agli anni precedenti: + 1,1% di incidenti mortali e + 6% di incidenti con feriti.

Molti di questi incidenti sono causati dalla distrazione alla guida. E indovinate un po’? L’utilizzo dello smartphone svetta nella classifica dei rischi maggiori: rispondere a un messaggio, chattare, fare selfie in auto, giocare a Pokemon Go, sono comportamenti potenzialmente pericolosi perché distraggono dalla guida. Secondo i dati di Aci e Istat tre incidenti su quattro sono causati dall’utilizzo improprio del cellulare in auto.

Da più parti s’invoca l’applicazione più rigida e severa dell’Art. 173 che impone il divieto al conducente “di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici”.

Nel frattempo via libera a soluzioni creative, come quella di due giovani di Perugia che hanno dato una svolta alla loro situazione lavorativa inaugurando il Pokebus. un pulmino da nove posti per accompagnare i cacciatori di Pokémon in giro per Perugia, in tutta sicurezza.

Nell’attesa che i Pokebus possano diffondersi almeno quanto i ricercatissimi mostricciattoli, non possiamo far altro che appellarci al buon senso: quando siete alla guida della vostra auto concentratevi su ciò che vi circonda, non sulle presenze virtuali!