Le strade che producono energia

DL_Post_Facebook_Blog_01 (1)Quando pensate alle strade cosa vi viene in mente? Immaginiamo una veloce carrellata: traffico, inquinamento, stress. Vi offriamo l’opportunità di cambiare punto di vista, presentandovi le strade che producono energia.

Di cosa si tratta

L’idea è geniale: sostituire l’asfalto delle strade con dei pannelli fotovoltaici, per catturare la luce e riutilizzarla come fonte di energia pulita.

Sogno o realtà?

Vi sembra una chimera? E invece no, le strade che producono energia sono già una piccola realtà, per ora circoscritta, ma potenzialmente rivoluzionaria.

In Francia è stato da poco inaugurato il primo tratto stradale fotovoltaico. Si trova lungo il percorso della statale RD5, in Normandia. Lunga circa un chilometro, la prima “strada solare” è lastricata con 2800 metri quadrati di pannelli solari, in grado di coprire il fabbisogno energetico di una cittadina di circa 5000 abitanti. Che dire? Una strada davvero speciale pensata per produrre energia pulita, ma ovviamente attenta alla sicurezza stradale. La tecnologia e i materiali utilizzati, infatti, forniscono un’elevata fruibilità grazie all’utilizzo di una struttura composta da una resina a base di silicio, in grado di garantire la medesima aderenza del classico manto stradale.

In Europa abbiamo altri esempi: come al solito l’Olanda è all’avanguardia in fatto di ecologia e risparmio energetico e nel 2014 ha inaugurato una pista ciclabile dotata di una speciale pavimentazione fotovoltaica, in grado di fornire energia fino a 9.000 kWh all’anno.

Seguendo l’esempio olandese, due coniugi americani hanno ideato un asfalto simile, contenente cellule fotovoltaiche, in grado di catturare l’energia solare e trasformarla in energia. Si tratta di moduli di pannelli solari con uno spesso strato di vetro temperato che protegge le celle sensibili all’irradiamento, ma con una resistenza tale da sopportare il peso e la circolazione dei veicoli. Il progetto è piaciuto tanto che, nel corso di quest’anno, si passerà dalla fase progettuale a quella sperimentale: le mattonelle solari verranno posizionato niente di meno che sulla Route 66.

Un motivo in più per citare la celebre strada, che negli anni ha ispirato scrittori e cantanti