In arrivo il nuovo Codice della Strada

nuovo-codice-della-stradaIl 2017 potrebbe essere l’anno buono per l’approvazione del nuovo Codice della Strada. Il testo ha ricevuto l’approvazione della Camera due anni fa ed è in attesa dell’approvazione definitiva da parte del Senato. Quali saranno le novità?

Inasprimento della pena per uso improprio del cellulare

Spesso abbiamo affrontato il tema dell’utilizzo dello smartphone mentre si guida, dalla telefonata senza auricolari ai selfie in auto. Vale la pena ribadire che la distrazione alla guida è una delle principali cause di incidente e, non a caso, il cellulare è il principale colpevole di tali distrazioni: secondo un’indagine Doxa, infatti, un italiano su due non rinuncia al suo smartphone neanche alla guida.

Non stupisce quindi che una delle principali novità del Codice della Strada sia proprio l’inasprimento della pena per chi utilizza il cellulare alla guida. Se colti in fragranza di reato, si rischia il ritiro della patente fino a 2 mesi con multa fino a 646 euro, a cui si aggiunge la decurtazione di 5 punti dalla patente. In caso di incidente è, inoltre, previsto il sequestro amministrativo del telefono, al fine di verificare se le cause del sinistro siano imputabili al suo utilizzo improprio.

Seggiolini auto per bambini

Novità importanti anche per la sicurezza dei minori: cambiano, infatti, i parametri per la scelta dei seggiolini in auto. In particolare le nuove regole hanno come destinatari i bambini fino a 125 centimetri d’altezza per i quali sarà obbligatorio l’utilizzo di un rialzo con schienale, al fine di assicurare una protezione maggiore in caso di sinistro, grazie a un miglior posizionamento della cintura di sicurezza. In caso di mancato rispetto delle nuove regole si rischia una sanzione fino a 285 euro, oltre alla decurtazione di 5 punti patente.

Sistemi anti – sonno e “anti – abbandono”

Gli emendamenti in fase di approvazione riguardano anche l’opportunità di installare sui veicoli sistemi a prova di colpo di sonno, ovvero tecnologie in grado di avvisare il conducente del calo di attenzione alla guida. Non solo: è al vaglio anche la possibilità di installare una tecnologia “anti – abbandono”, in grado di prevenire il drammatico fenomeno dei bambini dimenticati in auto.

Limiti di velocità

Le statistiche degli ultimi anni hanno registrato un incremento di incidenti nelle aree urbane, ecco quindi un giro di vite sulla velocità che, nei centri urbani, potrebbe essere ridotta ai 30 chilometri orari. Tale limitazione sarà attuata in particolare in alcune aree cittadine, in prossimità di ospedali, scuole, giardini pubblici.

Novità anche per i ciclisti

Le novità del Codice saranno estese anche ai ciclisti, categoria di utenti della strada particolarmente colpita da incidenti urbani. In particolare le nuove regole verteranno sull’utilizzo delle luci e il controllo puntuale dei dispositivi catadiottrici in grado di segnalare correttamente la presenza della bicicletta.