Tutti i post nella categoria: News

Idee regalo per automobilisti

Idee regalo per automobilistiIl Natale si sta avvicinando a passi da gigante e non hai ancora completato la lista dei regali da fare? Nessun problema, ti aiutiamo noi. Ecco alcune idee di regalo per i tuoi amici automobilisti.

Per gli sbadati

Sicuramente avrai anche tu qualche amico/a particolarmente sbadato: hai presente le scene di donne e uomini che svuotano tasche, borse, marsupi alla ricerca disperata delle chiavi per aprire l’auto? Ecco un regalo utile: si tratta di un portachiavi rintracciabile che, collegato tramite smartphone, permette di visualizzare l’esatta posizione del portachiavi.

Per gli sportivi

Che ne pensi di un porta sci magnetico.  Nulla di impegnativo poiché non è richiesta alcuna installazione, è sufficiente fissare il porta sci sul tetto e il gioco è fatto: i potenti magneti faranno il resto. Un’unica precauzione: accertati che l’auto del tuo amico sportivo non abbia il tetto panoramico.

Per gli amanti del fai da te

Avrai sicuramente amici automobilisti convinti del mantra “se lo può fare lui, lo posso fare anch’io” e se il lui in questione dovesse essere un gommista ecco il regalo giusto: un manometro digitale, in grado di misurare con precisone la pressione delle gomme.

Per i maniaci del controllo

Se la natura non li ha dotati di cento occhi, si può compensare con microcamere, in grado di monitorare ciò che avviene all’esterno della vettura oppure all’interno sui sedili posteriori. La seconda soluzione è particolarmente indicata nel caso il vostro amico abbia bambini; la telecamera, infatti, può essere posizionata in modo tale da trasmettere le immagini in diretta su un monitor installato vicino al guidatore, in modo da tenere sempre sotto controllo i baby passeggeri.

Per gli iper apprensivi

Al grido “non capita, ma se capita” ecco un regalo utile per gli amici automobilisti apprensivi: un carica batterie in grado di mantenere la batterie dell’auto sempre efficienti, particolarmente utile nei mesi freddi.

Per gli iper connessi

Smartphone, tablet, smartwatch e chi più ne ha più ne metta. Per gli amanti della tecnologia potrebbe essere utile uno sdoppiatore di porte USB per poter collegare e ricaricare qualunque device. In questo caso suggeriamo di scrivere nel bigliettino d’auguri: ricordati di non distrarti alla guida.

 

 

Donne al volante non più pericolo costante

Donne al volanteE’ ora di sfatare un falso mito: le donne al volante non sono più un pericolo. Non lo diciamo noi; lo rivelano i numeri ufficiali pubblicati nei mesi scorsi dal Ministero dei Trasporti, relativamente alla perdita dei punti patente.

Dall’indagine emergono alcuni dati interessanti e su cui è utile fare una riflessione.

Punti patente

In 14 anni di patente a punti sono più di 20.000 gli automobilisti in Italia che hanno male amministrato il loro portafoglio punti patente e sono stati costretti ad affrontare nuovi esami. Di questi circa 4.000 in Lombardia, circa 2.200 in Campania e poco meno di 1.800 in Piemonte.

Il Codice della Strada prevede decurtazioni di punti differenti a seconda dell’entità dell’infrazione, fino ad arrivare a togliere ben 10 punti in casi di particolare gravità, come eccesso di velocità superiore ai 60 km/h, retromarcia in autostrada, utilizzo improprio della corsia d’emergenza. Ci sono poi casi di più lieve entità che però, se reiterati nel tempo, possono azzerare il portafoglio punti e questo vale, in particolar modo, per le distrazioni alla guida, di cui molti di noi sono vittime e carnefici.

Le donne al volante sono più virtuose

Ma i numeri ci dicono altro: le donne sono più virtuose nell’amministrazione dei punti patente. Secondo un’analisi condotta da Facile.it, sulla base dei dati del Ministero dei trasporti, emerge che solo lo 0,01% delle donne hanno 0 punti sulla patente contro una media maschile decisamente più alta (0,08%). La conferma sulla virtuosità del gentil sesso arriva anche se guardiamo i dati da un altro punto di vista: il 57.8% delle donne ha raggiunto il massimo credito di punti disponibile sulla patente, mentre gli uomini sono solo il 47.9%.

Questo trend è confermato inoltre dalla ricerca “donne e auto aziendali” condotta dal Corporate Vehicle Observatory di Arval in collaborazione con Econometrica. Da questa indagine emerge che il tasso di sinistrosità delle donne che utilizzano auto aziendali risulta inferiore rispetto a quello degli uomini.

Lungi da noi istigare una “battaglia sui sessi” ci sembrava corretto evidenziare un trend in controtendenza rispetto all’antico adagio “donne al volante, pericolo costante”.

Uomo avvisato…..

 

Assistenza stradale: mai più senza

DL_Post_Facebook_Blog_SitoVi è mai capitato di rimanere in panne con la vostra auto? I motivi possono essere dei più disparati: un guasto al motore, una gomma bucata, la riserva della benzina completamente asciutta. Tant’è: siete bloccati in strada con la vostra auto, in una situazione potenzialmente pericolosa e avete urgentemente bisogno di un carro attrezzi, che metta in sicurezza il vostro veicolo e voi stessi.

Nessuno può essere immune al fato, per questo è necessario prevenire prima che curare. Come? Un valido rimedio è acquistare la copertura assicurativa assistenza stradale.

Di cosa si tratta

L’assistenza stradale è una garanzia accessoria che può essere acquistata con la polizza assicurativa e permette di ricevere assistenza in caso di guasto del veicolo, ma anche di incidente stradale. Il premio di questa garanzia è assolutamente conveniente, soprattutto se pensate che mediamente l’intervento di un carro attrezzi ha un costo superiore ai 100 euro (che varia a seconda della fascia oraria, del tipo di strada, del peso del mezzo da trasportare).

La copertura assistenza stradale ha dei costi decisamente più contenuti e offre una serie di servizi utili. Direct Line per esempio, offre due possibilità:

  • pacchetto Base che include 3 interventi di assistenza e i costi per il recupero del veicolo, 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno;
  • pacchetto Deluxe che, oltre ai servizi previsti per il pacchetto base, prevede l’invio dei pezzi di ricambio, il rientro dei passeggeri e, in determinate condizioni, l’auto sostitutiva.

Cosa fare in caso di auto in panne

Avere una tutela assicurativa è importante, ancor più è sapere come comportarsi in caso di guasto del vostro veicolo durante la circolazione. La cosa fondamentale è mantenere la calma: una mente lucida è di gran lunga più efficiente di una mente spaventata.

Se state circolando su una strada con corsia di emergenza, cercate di raggiungerla, diversamente accostate nel luogo che ritenete più sicuro per la vostra incolumità. Al fine di non arrecare rischio a voi stessi e agli altri utenti della strada è necessario che vi rendiate visibili, quindi attivate subito le quattro frecce.

Per lo stesso motivo, prima di scendere dal veicolo, dovete indossare il giubbino catarifrangente omologato, obbligatorio nelle strade extraurbane, nelle autostrade e nelle ore notturne. Se dovete scendere dal veicolo utilizzate la portiera posta sulla destra, in modo da rimanere più lontano possibile dal traffico della carreggiata.

Ricordatevi, infine, di posizionare il triangolo di segnalazione almeno a 50 metri dal veicolo in panne.

Il peggio è passato: non vi rimane altro che contattare il servizio assistenza stradale e attendere.

Pagina 1 di 1412345...10...Ultima »