Curiosità sulle moto, sai chi è il patrono delle due ruote?

curiosità sulle moto_sai chi è il patrono delle due ruotePer gli appassionati delle due ruote la motocicletta, si sa, è ben di più di un semplice mezzo di locomozione. E’ anche molto più di una passione… si tratta più che altro di una fede, una religione in piena regola.

Continuate a leggere per conoscere alcune curiosità sulle moto…

E qualche appiglio reale alla religione il mondo dei motociclisti ce l’ha.
Sì, perché anche se lo stile total black dei riders (ma pure il classico teschio qua e là su chiodi, caschi e carene cromate) potrebbe far pensare a tutto fuorché a dei devoti religiosi, in realtà anche i motociclisti hanno il loro santo protettore ufficiale…

Cominciamo col dire che nell’immaginario collettivo, la comunità dei centauri è vittima di un pregiudizio per via dell’aspetto a detta di alcuni non sempre rassicurante mentre, generalmente, al di là delle apparenze si cela un grandissimo spirito di fratellanza, rispetto e solidarietà.
E come ogni gruppo che si rispetti, in Italia anche i motociclisti hanno il loro Santo Patrono: San Colombano da Bobbio, vissuto a cavallo tra il 500 e il 600 d.C., protettore di impennate, pieghe e derapate.

Ma la vera curiosità che lega moto e religione è una perla risalente al primo dopoguerra, quando appunto la Chiesa Cattolica decise di assegnare il patrocinio anche alla categoria dei motociclisti.
Per chi non conoscesse il diritto canonico, basti sapere che questo genere di atti ufficiali deve normalmente passare dalle mani del Papa, somma autorità religiosa che tradizionalmente redige i documenti utilizzando la lingua ufficiale vaticana, ovvero il latino.
Fin qua tutto bene, se non che in lingua latina, ovviamente, la parola motocicletta non ha corrispettivi.
Fu così che nel decreto pontificio “Ad perpetuam rei memoriam”, emanato da papa Pio XII l’11 febbraio del 1947, comparve una strana definizione: birota ignifero latice incita, ossia bi-ruota spinta da un liquido infiammabile. Insomma, un divertente sforzo di modernizzazione!

Tant’è comunque che ad oggi potete votarvi a San Colombano, qualora compriate una birota ignifero latice incita per far colpo sulla vostra gentil donzella.