Capo Nord in moto: ecco come organizzare il viaggio

Capo Nord in moto come organizzare il viaggioAndare a Capo Nord in moto. Può sembrare un azzardo e invece è una delle rotte più percorse dai motociclisti di tutto il mondo, che attraversano (almeno) Danimarca, Norvegia, Svezia e Finlandia per raggiungere il punto più settentrionale d’Europa. Gli itinerari da poter impostare sono vari, ogni percorso prevede però di portare con sé alcuni indispensabili strumenti. Cosa potrà servirvi per intraprendere un viaggio così lungo?

Informazioni preliminari

Prima di partire potete consultare i portali web degli Uffici del turismo delle nazioni che intendete attraversare, cosa che vi consentirà anche di verificare la presenza di eventuali offerte sui pernottamenti. Stabilite le città da dove transiterete e stendete un minimo calendario organizzando anche la tratta del ritorno. Sempre prima di partire, rileggete il contratto della vostra polizza assicurativa, potrebbe essere utile aumentare i massimali per garantirsi il soccorso stradale in tutta Europa.

Documenti e strumenti di viaggio

Per prima cosa dovrete portare con voi la carta d’identità valida per l’espatrio e la patente di guida italiana. Non dimenticate le carte di credito, che vi faranno superare il problema valuta. Tablet e smartphone dotati di un piano tariffario per la connessione dati all’estero, vi aiuteranno a reperire informazioni sul posto. Per sicurezza, dotatevi anche di una custodia antipioggia per il vostro device.

Equipaggiamento per la moto

Chi ha visitato Capo Nord in moto sa che l’equipaggiamento è la cosa che spesso fa la differenza nella buona riuscita del viaggio. Portate con voi due borse laterali da applicare ai fianchi della vostra moto più un borsone grande, che vi servirà anche a stabilizzare il mezzo durante il viaggio. Non dimenticate di portare con voi il necessario per il primo soccorso.

Abbigliamento

Fondamentale insieme all’equipaggiamento è l’abbigliamento, che dovrà essere anche in grado di tutelarvi sia dal freddo che dalla pioggia. L’elenco delle protezioni è lungo ma sono tutte fondamentali: dovrete avere indosso il casco e il sottocasco, il collare, la giacca e/o pettorina antivento, e dotarvi di pantaloni e tuta antipioggia (meglio se in Goretex©). Non dimenticate neanche il sottotuta, che dovrà essere in tessuto termico, stivali, copri stivali, calze pesanti e guanti.

Attrezzature varie

Nella categoria varie ed eventuali rientra di tutto. Ricordatevi di portare con voi caricabatterie, cavi per batteria, bombolette per le forature e attrezzi che vi consentano di intervenire in caso di guasti improvvisi. Buon viaggio!