Tacco alla guida, le italiane non ci rinunciano

tacchi_alla_guidaQualche tempo fa il nostro Centro Studi e Documentazione Direct Line ha indagato un aspetto curioso delle abitudini delle donne italiane: la guida col tacco.

 

Anche se un tacco molto alto potrebbe essere un impedimento per la guida e creare qualche problema alla sicurezza, dall’indagine è emerso che difficilmente le italiane rinunciano a questo vezzo.

Circa la metà delle intervistate, infatti, dichiarava di non poter rinunciare all’eleganza di un tacco alto nemmeno in caso di guida e in particolare la fascia d’età tra i 25 e i 34 anni emergeva come la più legata a questa esigenza estetica.

Il Codice della Strada non riporta una prescrizione riguardo le calzature da indossare alla guida, ma comunque prescrive al guidatore di adottare qualsiasi comportamento utile a garantire la sicurezza sua e degli altri.

Compreso l’uso di calzature che possono incastrarsi nei pedali o nel tappetino, riducendo il tempo di reazione.

Per salvare femminilità e sicurezza e per non rinunciare al tacco 12, potete tenere un paio di scarpe di ricambio, adatte alla guida, nel baule dell’automobile. Perché, come ricordo sempre, è importante guidare con prudenza.