Con o senza smartphone: c’è chi non riesce neanche a camminare senza usarlo

con o senza smartphone

Camminare senza staccare gli occhi dal cellulare? La National Geografic ha messo in atto un esperimento a Washington, per uno studio sociologico.
Il traffico pedonale è stato separato in due corsie, di cui una dedicata ai pedoni che utilizzano lo smartphone anche mentre camminano. 

Sono sempre di più le persone che non riescono proprio a fare a meno di navigare, chattare, twittare o geolocalizzarsi indipendentemente da ciò che stiano facendo al contempo.

Da qui la provocazione espressa dalla segnaletica orizzontale, con frecce e indicazioni disegnate sulla strada ad “altezza-sguardo” del pedone con il cellulare, e dall’avviso “Passeggiate da questa parte a vostro rischio e pericolo!”, in riferimento al rischio di scontri tra pedoni distratti dalla tecnologia.

E se in questo caso si tratta evidentemente di un’estremizzazione, il problema si fa ben più serio quando si parla dell’utilizzo degli smartphone alla guida.
Come ha dimostrato a più riprese anche il Centro Studi e Documentazione Direct Line, l’utilizzo al volante di telefonini e simili è un vero problema.
Twittare o aggiornare lo status su Facebook aumenta del 23% le probabilità di essere coinvolto in un incidente stradale. Se consideriamo che circa l’80% degli incidenti stradali sono causati proprio dalla distrazione del conducente, è immediatamente chiaro quanto sia pericoloso un uso irresponsabile dei dispositivi mobili.

Eppure sembra che sarà proprio la tecnologia a salvarci dalla tecnologia. Siete curiosi? Leggete la “Breve storia del futuro”: scoprirete come, in circostanze rischiose, le nuove auto avranno la capacità di inibire la guida.