Segnaletica stradale

Cartelli stradaliVogliamo mettere alla prova la tua preparazione sui segnali stradali. Sei pronto?

Tipi di segnaletica

Innanzitutto: quanti tipi di segnaletica stradale esistono? Questa è facile ti lasciamo pochi secondi…. Ok, hai la risposta?

Eccola; ci sono 4 categorie di segnali stradali:

  • Segnaletica orizzontale: si tratta di tutti quei segnali che trovi sulla pavimentazione stradale, a cominciare dalle strisce pedonali. La segnaletica orizzontale ha, in genere, una funzione di prescrizione ovvero di indicazione. Ha un’altra importante funzione, in quanto permette all’automobilista di avere una sorta di “canale ottico” da seguire per mantenere la giusta traiettoria del proprio veicolo.
  • Segnaletica verticale: sono tutti quei cartelli posti sui pali che troviamo comunemente ai lati delle strade.
  • Segnaletica luminosa: ha una funzione di prescrizione e di pericolo. Può servire anche per informare gli utenti della strada, come per esempio i pannelli luminosi posti sopra le carreggiate delle autostrade.
  • Segnaletica complementare (dì la verità questa non la sapevi!): serve a evidenziare a distanza il tracciato stradale, specialmente in corrispondenza di curve, punti critici e ostacoli. Un esempio? I delineatori di curva stretta, quelli per intenderci che presentano delle frecce nere su sfondo bianco nella direzione della curva stessa.

Forma dei segnali

Passiamo a un’altra domanda. Esiste una differenza tra i segnali triangolari e quelli circolari? Non vale controllare….

La risposta è, ovviamente, sì:

  • Segnali triangolari: sono segnali di pericolo e, se il vertice del triangolo guarda verso il basso, di precedenza;
  • Segnali circolari: sono segnali di divieto e di obbligo;
  • Segnali rettangolari: sono segnali di informazione.

Colori

Ultima domanda. Quali sono le caratteristiche colorimetriche dei segnali?

Effettivamente non è sufficiente la forma per identificare la funzione dei segnali, anche i colori assumono un significato fondamentale. Per esempio: i segnali circolari rossi hanno la funzione di segnalare un divieto, mentre quelli blu un obbligo. In generale i colori per i segnali verticali sono stabiliti dal Codice della Strada.

Pensavi fossero una libera interpretazione? Torna sui banchi di scuola guida.