Obbligo cinture di sicurezza

cinture di sicurezza in auto

Allacciate le cinture, sia che siate davanti, sia che siate dietro! La vostra vita sarà più protetta!

Il Codice della Strada prescrive l’obbligo dell’uso delle cinture di sicurezza per tutti gli occupanti della vettura. Anche i passeggeri seduti sui sedili posteriori sono obbligati ad allacciare le cinture. Il conducente del veicolo sorpreso alla guida senza cinture di sicurezza è soggetto a una multa di 76 euro e ad una decurtazione di 5 punti dalla patente di guida. Nel caso il soggetto fosse neopatentato (ovvero con meno di tre anni di patente) i punti sottratti vengono raddoppiati. In caso di recidiva nei 2 anni successivi alla prima multa verrà sospesa la patente da un minimo di 15 giorni a un massimo di 2 mesi.

Le categorie esenti dall’obbligo di utilizzo delle cinture di sicurezza sono:

  1. Donne in gravidanza con certificazione del ginecologo che provi il rischio derivante dall’utilizzo delle cinture di sicurezza;
  2. Istruttori di guida;
  3. Forze di polizia (solo durante missioni di emergenza).

Le cinture di sicurezza devono riportare il contrassegno di omologazione. Nelle automobili del giorno d’oggi vi è anche un indicatore luminoso sul cruscotto e un segnale acustico che avvisano il guidatore di allacciare la cintura. Allacciate sempre le cinture di sicurezza e fatele allacciare anche ai vostri passeggeri per questioni di sicurezza. Nel caso di mancato utilizzo della cintura le assicurazioni potrebbero rimborsarvi in caso di sinistro solo parzialmente in quanto per la legge italiana è obbligatorio indossare le cinture di sicurezza.