Incidenti in auto con feriti, come prestare soccorso

Cosa fare in caso d’incIncidenti in auto con feriti come prestare soccorsoidente con feriti? Potrebbe capitare a chiunque di noi di essere coinvolti o dover assistere a un incidente in auto: di fronte a tale evento spesso ci si lascia prendere dal panico, dimenticandosi di quanto possa essere fondamentale il nostro aiuto e la nostra collaborazione. La legge ce lo ricorda: la normativa prevede, infatti, degli obblighi di Soccorso in caso di incidenti in auto con feriti. Vale la pena di approfondirli insieme:

Obblighi di legge

L’art. 189 del Codice della Strada obbliga l’utente della strada, “in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, a fermarsi e prestare l’assistenza a coloro che, eventualmente, abbiano subito danno alla persona”. La mancata ottemperanza di questo obbligo comporta una sanzione.

Ma non è tutto: l’art. 593 del Codice Penale estende questo obbligo non solo a chi è in qualche modo coinvolto nel sinistro, ma indistintamente a tutti i cittadini presenti sul luogo dell’ incidente: pena la reclusione fino a un anno e una multa fino a 2.500 €.

Questo non significa assolutamente che ci si debba improvvisare medici, il rischio potrebbe, infatti, essere quello di peggiorare la situazione e causare ulteriori danni alla persona. Ciò che viene richiesto è mettere in atto tutte le azioni di soccorso necessarie al fine di salvaguardare le vite umane e ridurre il pericolo. Quali?

Proteggere il luogo dell’incidente

Tale operazione preliminare è di fondamentale importanza, ma a volte viene sottovalutata: avvertire gli altri utenti della strada che ci sono veicoli fermi è essenziale per evitare danni peggiori. Cosa fare allora? Innanzitutto posizionare il triangolo di segnalazione, obbligatorio tra le cose da avere in auto in caso d’incidente e, se ci sono feriti immobili sulla strada, è utile mettere una vettura a protezione, ricordandosi però di lasciare spazio di circolazione agli eventuali mezzi di soccorso. 

Primi interventi

È necessario valutare la gravità dell’incidente, il che significa stabilire approssimativamente il numero di feriti e la gravità delle lesioni. Non è naturalmente richiesta una valutazione medica approfondita; mai come in questi casi è utile far ricorso al buon senso quindi:

  • non spostare i feriti se si abbia anche il minimo dubbio che l’infortunato possa aver subito un urto a schiena, collo e/o colonna vertebrale;
  • verificare la presenza del respiro mettendo una mano sull’addome o avvicinando il proprio orecchio alla bocca dell’infortunato;
  • verificare la presenza del battito cardiaco mettendo il proprio orecchio sul torace del ferito o effettuando una leggera pressione con medio e indice sul polso dell’infortunato.

Queste elementari, ma fondamentali verifiche servono per poter fornire tutti gli elementi utili da comunicare ai soccorsi.

Chiamata dei soccorsi

Bisogna essere tempestivi nell’allertare i mezzi di soccorso. Una volta compresa l’entità del rischio è necessario contattare i soccorritori e fornire loro tutte le informazioni necessarie: luogo dell’incidente, veicoli coinvolti, numero di feriti, gravità delle lesioni, ecc.  I numeri da chiamare sono:

  • 118 (emergenza sanitaria);
  • 113 (Polizia);
  • 112 (Carabinieri);
  • 115 (Vigili del Fuoco)

In generale: sapere cosa fare in caso di incidente stradale vi aiuterà a non farvi prendere dal panico e a mantenere la calma: il vostro aiuto potrà salvare la vita agli altri!