Amaxofobia: la fobia di guidare l’auto

Amaxofobia la paura di guidareVi assale una paura incontrollata tutte le volte che prendete in mano il volante? Il solo pensiero di mettervi alla guida della vostra auto vi getta nel panico? Allora potreste soffrire di amaxofobia: la fobia di guidare l’auto.

Probabilmente pochi sono a conoscenza dell’esistenza di questa vera e propria fobia legata al guidare. Il termine amaxofobia deriva dal greco antico amaxos, “carro” e indica il rifiuto del tutto irrazionale di condurre un mezzo di trasporto. Potrebbe sembrarvi strano, eppure questo disagio emotivo è più diffuso di quanto si possa immaginare.

Secondo lo studio condotto dal Centro Studi e Documentazione Direct Line, il 68% degli automobilisti italiani intervistati ha dichiarato di aver avuto paura di guidare in particolari situazioni. Più precisamente la percentuale tra gli uomini si attesta al 58%, mentre tra le donne sale fino al 78%. Insomma: una significativa fetta di italiani si è trovata, almeno una volta, a dover combattere contro il panico da guida dell’auto.

Le paure più gettonate

In generale l’amaxofobia si manifesta maggiormente in tutte quelle situazioni in cui si ha la percezione di non avere il controllo sull’ambiente circostante. Ecco, quindi, la paura di guidare con la nebbia (32%), con la neve (27%), su strade sconnesse (12%) e in situazioni atmosferiche difficili (16%). Ma anche fobie evergreen, come l’atavica paura del buio: l’8% degli intervistati ammette, infatti, di entrare in ansia a guidare col buio.

E non finisce qui: il 6% degli intervistati ammette di soffrire, in determinate situazioni, di una particolare forma di agorafobia, come la paura di non trovare un riparo e una via di fuga (cavalcavia, e viadotti); mentre il 3% soffre di claustrofobia, quindi non ama gallerie e tunnel.

Le strade del terrore

Le strade che spaventano di più sono quelle ghiacciate, che terrorizzano il 62% degli automobilisti intervistati e, a seguire, le strade particolarmente buie (17%) e le strade di montagna, con le loro curve e strapiombi (17%). Ma nella classifica ce n’è per tutti i gusti: si va dalle strade molto trafficate che incutono terrore al 15% degli intervistati, fino alle strade isolate, non amate dal 13% del campione preso in esame.

La soluzione?

Nonostante le numerose fobie, l’89% degli italiani non rinuncia a viaggiare. Di questi, alcuni mettono in atto strategie alternative: dal costante aggiornamento rispetto alle condizioni atmosferiche, all’attento studio del percorso per non incorrere in brutte sorprese.

In ogni caso, una volta impugnato il volante cercate di tranquillizzarvi scacciando tutti i pensieri negativi: una guida incerta e insicura è più pericolosa delle fobie che generano l’ansia di guidare.