Pneumatici usati e ricostruiti, il risparmio vale il rischio?

Pneumatici usati e ricostruitiIl risparmio vale il rischio? È questa la domanda dalla quale dovrebbero partite gli automobilisti di tutta Italia che optano con sempre maggiore frequenza per l’utilizzo di pneumatici di seconda mano. Le alternative a disposizione sono due: avvalersi di pneumatici usati oppure puntare su quelli ricostruiti, due scelte differenti che hanno comunque in comune due livelli di attenzione in merito alla sicurezza da non trascurare.

Pneumatici usati e ricostruiti, due prodotti differenti

In primo luogo è bene non confondere due tipologie di gomme che, in quanto a origine e provenienza, rispondono a processi diversi. Gli pneumatici ricostruiti sono gomme caratterizzate dalla sostituzione del battistrada che viene applicato direttamente su quello usurato; le carcasse di base sono controllate in modo molto rigido e solo la parte che non subisce eccessivi stress viene riutilizzata. Le gomme usate invece sono semplicemente prodotti di seconda mano: non solo non subiscono “restyling” per migliorarne la qualità, ma se ne ignora anche la provenienza.

Limiti di legge e controlli

Gli pneumatici ricostruiti subiscono gli stessi controlli di quelli nuovi, una volta che il processo di bonifica della gomma sia stato ultimato. Da questo punto di vista, seguono quindi la normativa Ece Onu 108, che disciplina le fasi del processo di ricostruzione stabilendo criteri e requisiti per l’omologazione dell’impianto di ricostruzione. Gli pneumatici usati non subiscono invece alcun particolare controllo se non quello discrezionale del vostro gommista, del tutto insufficiente anche se condotto magari con le migliori intenzioni.

Risparmio e sicurezza, due facce della stessa medaglia

Gli pneumatici ricostruiti offrono qualche margine di sicurezza in più rispetto a quelli usati. Tuttavia questo non è abbastanza: il consiglio rimane quello di affidarsi a gomme nuovo, soprattutto quando si devono percorrere medio-lunghi tragitti ogni giorno, perché la vostra sicurezza e quella di chi viaggia con voi viene prima della pur comprensibile necessità di contenere le spese. Le gomme sono l’unico punto di contatto tra l’auto e la strada, il risparmio non vale il rischio della vostra sicurezza.