Bollo auto, novità in digitale anche per la vendita dei veicoli

Stiamo vivendo uBollo autona vera e propria rivoluzione digitale nel mondo dei documenti auto. Dopo la dematerializzazione del contrassegno e quella del passaggio di proprietà, da ottobre 2015 è attivo il bollo digitale per la vendita delle auto.

Di cosa si tratta?

L’Agenzia delle Entrate ha dato il via libera al pagamento virtuale dell’imposta di bollo per il rilascio dell’autentica delle sottoscrizioni degli atti di vendita delle auto registrate presso il PRA.

La Circolare n. 33/E del 9 ottobre 2015 precisa che questa imposta di bollo può essere assolta direttamente dall’ACI, specificatamente attraverso il ruolo dello Sportello Telematico dell’Automobilista (STA) che rappresenta una sorta di front office per l’esercizio di tutte quelle attività di esclusiva competenza dell’ACI.

Questo sportello al servizio del cittadino si occupa della gestione di tutta una serie di pratiche per conto dell’ACI: sono gli STA che ricevono la documentazione relativa alla richiesta da assolvere, acquisiscono i dati in via telematica e provvedono direttamente alla stampa dei documenti. In virtù di questo particolare rapporto, l’Agenzia delle Entrate ritiene che l’ACI sia legittimata a richiedere l’autorizzazione al pagamento dell’imposta di bollo in modo virtuale anche per l’autentica delle sottoscrizioni degli atti e delle dichiarazioni per l’alienazione di beni mobili registrati presso il PRA.

Cosa cambia per gli utenti?

Niente più marche, etichette e contrassegni: l’assolvimento dell’imposta di bollo dovuta in relazione alle autentiche di firma sugli atti di vendita dell’imposta può essere riscossa presso lo Sportello Telematico dell’Automobilista. Lo STA è presente su tutto il territorio nazionale presso:

  • Le unità territoriali dell’ACI;
  • Gli uffici provinciali della Motorizzazione Civile;
  • Le delegazioni degli Automobile Club e le agenzie di pratiche auto abilitati al servizio.

Sulla scia del processo di digitalizzazione della Pubblica amministrazione questo nuova iniziativa ha una duplice rilevanza: da un lato l’innovazione dei processi dall’altro il significativo miglioramento della qualità dei servizi resi ai cittadini.