Documenti auto a bordo, quali sono obbligatori?

In questo periodo d’impoDocumenti auto a bordo quali sono obbligatorirtanti novità e cambiamenti nel mondo assicurativo e amministrativo la domanda sorge spontanea: quali documenti sono obbligatori da tenere in auto?

Il quesito è assolutamente lecito nella misura in cui in queste ultime settimane abbiamo assistito al “pensionamento” di una serie di documenti cartacei che fino a poco tempo fa facevano bella mostra sul parabrezza della nostra auto o soggiornavano impolverati nel cruscotto. Vale la pena quindi riordinare un po’ le idee e le “scartoffie”. Cominciamo da:

Quali documenti cartacei non esistono più

Il posto d’onore spetta al famoso “tagliandino” che fino a pochi giorni fa era obbligatorio esporre sul parabrezza e che accertava la copertura assicurativa della vettura. La dematerializzazione del contrassegno ha spazzato via questo foglietto di carta ormai familiare; questo non significa che l’assicurazione RCA  non sia più obbligatoria. Tutt’altro: la copertura assicurativa per la responsabilità civile rimane un obbligo normativo, così come previsto dal Codice delle assicurazioni private DL 209/2005, ciò che cambia è unicamente il formato: non più carta, ma digital.

Stesso discorso per il Certificato di Proprietà dell’auto. Questo documento cartaceo non era obbligatorio da tenere in auto, nondimeno spesso viveva stabilmente nel cruscotto delle nostre vetture, tra il manuale d’istruzioni dell’auto e la cartelletta dei documenti assicurativi. Anche il Certificato di Proprietà si è ammodernato: non più carta, ma digital.

Quali documenti è necessario tenere in auto

Eccoci dunque al nocciolo della questione: quali documenti è necessario tenere in auto? Rimane l’obbligo per il Certificato d’assicurazione, il documento che riporta le informazioni sulla copertura assicurativa e che permette di circolare praticamente in tutta Europa senza la Carta Verde. Un altro documento da tenere in macchina è il libretto di circolazione, necessario per la circolazione del veicolo.

Consigliamo, inoltre, di tenere sempre in auto anche il Modulo CAI, da utilizzare in caso di incidente.

Attenzione infine ad avere sempre con voi, tra i documenti di riconoscimento, la patente di guida, per evitare che siano le Forze dell’Ordine, con il loro “favorisca libretto e patente”, a ricordarvelo!