Attenzione alla scadenza di polizza

automobile_donnaVi siete appuntati la scadenza assicurativa? Se non lo avete ancora fatto, approfittatene ora.

Iniziamo col dire che la vostra compagnia è tenuta a inviarvi, almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza, un promemoria con la proposta per il rinnovo del contratto. Se non l’avete ricevuto, o se lo avete “archiviato” talmente bene da non riuscire più a trovarlo, sappiate che la vostra polizza attualmente in essere rimane valida, per la copertura RCA, per un periodo di tolleranza di 15 giorni oltre la scadenza.

Che cosa significa periodo di tolleranza?

Si tratta di un periodo “extra” di copertura assicurativa, previsto dal D.lg. 179/2012, a tutela dell’assicurato distratto. Facciamo un esempio: la vostra scadenza assicurativa è il 10 maggio e non avete ancora provveduto al rinnovo. Fino al 25 maggio siete comunque coperti per la RCA, in virtù del periodo di tolleranza.

I 15 giorni di tolleranza sono altresì previsti nel caso di pagamento semestrale di una polizza annuale; al contrario non sono previsti per le polizze di durata inferiore all’anno (le cosiddette assicurazioni temporanee).

Ricordatevi, però, di pagare il premio per tempo, perché dimenticarsi di rinnovare l’assicurazione potrebbe costarvi caro.

Che cosa dice la normativa?

Il Codice Civile stabilisce che il mancato pagamento della polizza, comporta una sospensione della copertura assicurativa fino alla mezzanotte del giorno in cui si provvede al pagamento. Riprendendo il nostro esempio: se la polizza è scaduta il 10 maggio e il pagamento avviene il 30 maggio, la copertura è sospesa dal 26 maggio fino alla mezzanotte del 30 maggio. Questo significa che eventuali sinistri avvenuti nel periodo di sospensione non saranno coperti dalla compagnia d’assicurazione.

Per il Codice della Strada circolare senza assicurazione comporta il pagamento di una sanzione amministrativa, ciò vale anche se il veicolo è parcheggiato in strada ovvero in un’area pubblica. La questione si complica se la violazione viene notificata mentre il veicolo è in movimento: l’organo accertatore, infatti, sospende immediatamente la circolazione e procede al sequestro del mezzo. La restituzione è soggetta al pagamento della sanzione amministrativa e al rinnovo della polizza assicurativa. A questo si aggiunge il pagamento delle spese di prelievo, trasporto e custodia del veicolo sottoposto a sequestro.

Vi siete dunque ricordati la scadenza della vostra polizza? La data la trovate sul Certificato di assicurazione e, se siete assicurati con Direct Line, potrete agevolmente consultare la MyCard, una vera e propria carta d’identità della polizza che vi permette di avere sempre a portata di mano i dati assicurativi e i numeri utili da contattare in caso di necessità.