Tutti i post nella categoria: Assicurazioni

Cambio residenza: cosa fare

cambio residenzaCambiare casa è fonte di stimoli, ma anche d’impegni burocratici non indifferenti. Il cambio residenza comporta, infatti, degli obblighi legali e prevede l’aggiornamento di tutta una serie di documenti, compresi quelli che riguardano i veicoli e la polizza assicurativa.

Per non perdersi nei meandri burocratici, vi proponiamo un’utile check list per il cambio di residenza:

Comune

Il primo passo è comunicare il cambio residenza agli uffici comunali. Per procedere alla modifica sarà necessario presentare:

  • un documento di identità/riconoscimento;
  • gli estremi della patente;
  • la targa dei veicoli di proprietà;
  • il modulo prestampato di richiesta cambio residenza, in distribuzione presso tutti gli sportelli comunali.

Motorizzazione Civile

Preso atto della modifica della residenza, il Comune trasmette l’informazione all’Ufficio Provinciale della Motorizzazione Civile che provvede a spedire, al nuovo indirizzo, un tagliando adesivo da incollare sulla carta di circolazione.

In attesa di ricevere il tagliando adesivo, ricordatevi di conservare una parte del modello precompilato in comune, in quanto funge da permesso provvisorio e ha valore di documento ufficiale, da esibire in caso di eventuali controlli e verifiche.

Pubblico Registro Automobilistico (PRA)

Sempre il Comune invia automaticamente la comunicazione del cambio residenza al Pubblico Registro Automobilistico. Il PRA procede con un aggiornamento d’ufficio del proprio archivio. Il certificato di proprietà cartaceo rimane valido, anche se riporta l’indirizzo di residenza non aggiornato. Nel caso in cui, tuttavia, si desideri aggiornare il nuovo indirizzo anche sul certificato di proprietà è possibile richiedere tale modifica al PRA.

Assicurazione

Una volta effettuato il cambio residenza, è necessario avvisare la propria assicurazione affinché provveda all’emissione di un’appendice di polizza che attesti la variazione di residenza. Tale variazione potrebbe comportare un costo, ovvero essere gratuita. Con Direct Line, per esempio, il cambio residenza in corso di polizza non comporta variazioni sul premio assicurativo. Verificate con la vostra assicurazione quale sia la procedura corretta per la modifica della residenza sui documenti assicurativi.

Bonus Protetto

Bonus ProtettoForse non tutti conoscono la garanzia Bonus Protetto. Si tratta di una sorta di “perdono” che permette, al primo incidente con colpa, di conservare la classe di merito interna alla compagnia di assicurazione.

Facciamo un esempio per capire meglio: avete guadagnato la prima classe di merito, dopo anni di guida esemplare e, per un banale tamponamento, rischiate di perdere due classi di bonus malus? Nessun problema: se avete inserito in polizza la clausola Bonus Protetto potete stare tranquilli, la vostra classe di merito interna verrà “congelata”. Nessuna macchia sul vostro curriculum di buon guidatore e nessun aumento di premio dovuto all’incidente in fase di rinnovo di polizza.

“Sbagliare può succedere a tutti” cantava Raffaella Carrà negli anni ’70. “Se quel che è fatto è fatto, io però chiedo scusa” rispondeva a suon di musica Tiziano Ferro trent’anni dopo.

Direct Line ovviamente non pretende le scuse di nessuno, con buona pace di Tiziano Ferro, e, anzi, offre una seconda chance ai propri assicurati.

Come?

Offrendo la garanzia Bonus Protetto, un “lasciapassare” in caso di primo sinistro con colpa dopo una condotta esemplare. Basta inserire nel contratto di assicurazione questa garanzia e, se non si sono verificati altri sinistri nel periodo di osservazione, i buoni guidatori potranno mantenere la stessa classe di merito della compagnia, anche in caso di sinistro.

Questo significa, in soldoni, nessun aumento legato allo scatto della classe nel rinnovo di polizza.

Quanto costa il perdono?

Spesso ottenere il perdono richiede tanti affannosi sforzi, ma non con Direct Line. Fino al 30 giugno 2017, potrete essere il perdonati a partire da 24 € all’anno. È sufficiente fare un preventivo su www.directline.it e aggiungere alla polizza la garanzia Bonus Protetto. I buoni guidatori potranno così dormire sonni tranquilli.

Detto questo ricordiamo che le distrazioni alla guida sono pericolose. Guidate sempre con prudenza!

Sito più popolare nelle assicurazioni? Direct Line

Direct Line sito più popolareVorremmo iniziare questo post dicendovi grazie!

Grazie per questa bella e gradita sorpresa natalizia.

Grazie a tutti voi che avete votato Direct Line come sito più popolare nella categoria Assicurazioni. E siete stati in tanti: su 64.861 voti nella categoria Assicurazioni, il sito di Direct Line ha ottenuto 22.201 voti; praticamente più di un terzo dei votanti ha scelto www.directline.it come sito assicurativo più popolare.

Sito Web dell’Anno

È un concorso internazionale che si svolge in 7 paesi: Francia, Germania, India, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito. È organizzato da MetrixLab, un’agenzia che si occupa di ricerche di mercato e di comportamento dei consumatori. I siti web candidati vengono suddivisi in 19 categorie e per ogni categoria vengono selezionati 12 siti.

The Website of the Year award viene conferito in base a una valutazione pubblica che decreta i siti web migliori e i siti web più popolari. I premi di Sito Web dell’Anno, infatti, vengono assegnati dagli utenti in maniera assolutamente oggettiva e indipendente, attraverso una votazione che, quest’anno, ha visto l’invio di più di 896.000 voti su 228 siti web candidati.

And the winner is…

Direct Line è stato premiato come sito più popolare nella categoria Assicurazioni.

Ai votanti è stato chiesto di giudicare il contenuto, la navigazione e il design: il nostro sito ha ottenuto ottimi risultati.

Siamo quindi orgogliosi, e onorati, che abbiate scelto www.directline.it come sito più popolare. A prescindere dal voto, il nostro impegno quotidiano è garantire chiarezza, semplicità e attenzione alle esigenze dei nostri utenti e, spesso, i nostri interventi sono frutto dei vostri suggerimenti. Quindi: grazie per aver reso il nostro sito quello che è oggi, il sito più popolare nella categoria Assicurazioni.

 

Periodo di tolleranza

Periodo di tolleranzaSiete talmente presi dallo spirito natalizio e dai regali che vi siete dimenticati di pagare l’assicurazione appena scaduta? No panic: c’è il periodo di tolleranza.

Tacito rinnovo: no grazie

Innanzitutto dovreste sapere che le polizze RC auto non hanno più il tacito rinnovo. Se vi siete dimenticati la scadenza potete tranquillamente rinnovare la polizza con la vostra attuale compagnia, ma anche valutare altre offerte commerciali. Non avete alcun obbligo contrattuale rispetto alla vostra compagnia di assicurazione.

Periodo di tolleranza

Se questo non fosse sufficiente a tranquillizzarvi, vi ricordiamo che esiste il periodo di tolleranza. Si tratta di un periodo “extra” di copertura assicurativa, previsto dal D.lg. 179/2012, a tutela dell’assicurato distratto. Questo periodo extra parte dalla scadenza naturale della vostra copertura fino ai 15 giorni successivi. Facciamo un esempio: la vostra polizza è scaduta il 10 dicembre e voi, tutti presi dai regali natalizi,vi siete dimenticati di rinnovarla? Nessun problema: fino al giorno di Natale siete comunque coperti per la RCA, in virtù del periodo di tolleranza.

Validità del periodo di tolleranza

Alcune precisazioni sono necessarie al fine di non incorrere in disguidi che potrebbero rovinarvi il Natale:

  • il periodo di tolleranza è valido solo in Italia; se vi è appena scaduta la polizza, avete solo due alternative: rinnovarla ovvero rinunciare alla settimana bianca Oltralpe;
  • il periodo di tolleranza vale solo per la copertura RC, non è previsto alcun periodo aggiuntivo per le garanzie accessorie e dirette. Questo significa che, se dovessero rubarvi l’auto il giorno successivo alla scadenza di polizza, non otterrete alcun risarcimento dalla vostra assicurazione, anche se nel vostro contratto era presente la copertura Furto e Incendio;
  • il periodo di tolleranza è previsto anche per la scadenza semestrale del vostro contratto di polizza annuale.

Fatte queste precisazioni d’obbligo un consiglio: se vi è appena scaduta la polizza rinnovatela al più presto. Eviterete così di dimenticarvene nuovamente e di dar fondo completamente alle vostre finanze per i regali.

 

 

Pagina 1 di 1712345...10...Ultima »